Progettazione di restyling di un giardino con idee handmade

Progettare un giardino: un esempio che puoi usare come spunto

Oggi ti parlo di un progetto al quale sto lavorando proprio in questi giorni, sì, anche oggi che ti sto scrivendo :) Si tratta del restyling di un giardino dimenticato da troppo tempo al quale ho voluto ridare una nuova vita con una “lista della spesa” semplice, creativa e molto handmade :)

Poco più di un mese fa ho ricevuto la richiesta, da parte di un ragazzo studente in Design degli Interni,di poter svolgere un periodo di stage all’interno del mio studio. Ottimo! Una quota azzurra si è così unita al mio staff, che al momento è composto da me e da Laura, una ragazza che ricopre il ruolo di Project Manager all’interno del coworking Spazio-14 che da poco più di un anno ho aperto qui su Biella.

Con l’arrivo delle nuova leva ho pensato di lanciarmi in una serie di progetti in cui la “forza bruta” di un uomo avrebbe avuto la meglio. Non che noi donne non ne siamo in grado, ma con tutte le attività che porto avanti alcuni compiti manuali non riesco proprio a gestirli!

Da qui è nata l’idea di sistemare il giardino della mansarda nella quale attualmente vivo, che d’ora in poi sarà usufruibile da tutti gli abitanti della palazzina.

Ti racconto il progetto

Ci siamo confrontati su  quello che potevamo fare e su come potevamo sfruttare lo spazio a disposizione. Così come per gli interni anche in esterno il mio ragionamento inizia vivendo gli spazi di persona direttamente sul posto, camminando e muovendomi lentamente in quello che al momento riesco ad immaginare.

I miei pensieri vanno sempre in un’unica direzione: realizzare delle aree di funzione. E anche in questo caso ho lavorato sulle zone che volevo andare ad allestire pensando esattamente a come avrei voluto vivere lo spazio e a quali attività avrei voluto svolgere nel mio nuovo giardino.

Come ho definito le attività? Sempre con la stessa metodologia con la quale progetto ogni spazio abitativo, partendo dalla persona e dalle sue abitudini.

Progettazione di restyling di un giardino con idee handmade

Una volta impostato il progetto e selezionato le idee che avremmo voluto sviluppare ho chiesto a Francesco di disegnare la nostra personale mappa del giardino. Un semplice pezzo di carta sul quale potevamo raggruppare tutte le nostre idee e, in futuro, utilizzarlo come gioco con la mia piccola.

Infatti me la immagino esattamente come una mappa dove segnare il posto esatto in cui andare a nascondere il nostro personale tesoro! Direi che Francesco ha fatto un ottimo lavoro, che ne dici?

Un’area di gioco libero in giardino

Ora ti descrivo le varie zone che ho pensato di realizzare. La prima è dedicata esclusivamente ai piccoli e a chi ha voglia di “sporcarsi” insieme a loro. Ho volutamente lasciato libero il terreno con soltanto erba a terra, che siamo andati a seminare, perché volevo andare a posizionare un qualcosa che risaltasse su tutto. Qualcosa con la quale avrei potuto giocare senza sosta insieme alla mia piccola. Così ho chiesto a Fra di realizzare una casetta per Emma :)

Ho fatto un po’ di ricerca su Pinterest per capire in quale stile avrei potuto farla cercando di ottimizzare l’utilizzo di materiali. Il budget come sempre è ridotto e ho dovuto organizzare i conti fin dalla prima ricerca.

Quando mi sono imbattuta in questa immagine me ne sono subito innamorata e mi sono immaginata insieme alla mia nana, in giardino a giocare in mezzo a stoffe e cuscini.

Realizza una casetta in legno da posizionare nel giardino per dedicare parte dello spazio ai giochi con i tuoi bambini

Photocredit: Lazy Sunday Cooking

Francesco ha lavorato al disegno tecnico, cercando di studiare in anticipo i vari passaggi per la sua lavorazione e pochi giorni fa abbiamo acquistato il materiale. Vediamo quale sarà il risultato :)

Un’area dedicata al relax e alla convivialità

Il giardino non è poi così piccolo, anzi, c’è un bel po’ di spazio. Ho pensato da subito che in una parte consistente del terreno avrei voluto posare della ghiaia, mi avrebbe facilitata nella manutenzione del giardino. Io l’ho acquistata da Beton Candeo, un rivenditore della mia zona, a Vigliano Biellese. La tipologia che ho scelto è pietrisco 5-15 (la numerazione si riferisce alla dimensione minima e massima della singola pietra).

Abbiamo individuato l’area, quella più esposta, perché mi piace pensare al fatto che non sia un giardino chiuso, ma un giardino aperto nel quale ricevere e accogliere sempre nuovi ospiti. La parte del giardino più riservata, e più ampia in termini di profondità, invece, ho deciso di destinarla al gioco con Emma.

Nella zona in ghiaia abbiamo pensato di andare a posizionare delle comode sedute da realizzare con i pallet che abbiamo da poco recuperato. Una vera e propria area relax con uno sfondo che non ha bisogno di presentazioni. Il muro in mattoni è semplicemente fantastico e andava assolutamente valorizzato!

Progetto di restyling di un giardino privato

I percorsi che collegano le aree del giardino

Spesso in un giardino quello che mi colpisce di più sono le macchie di colore che vengono date dall’utilizzo di materiali diversi, rispetto al terreno, per i camminamenti. Mi piace andare a cercare immagini che mi presentano nuove idee e nuovi spunti. Per questo progetto ho raccolto un po’ di immagini che potete trovare sul mio profilo di Pinterest a questo link.

Abbiamo pensato di realizzarne diversi percorsi che collegano le aree presenti nel giardino. Un primo camminamento fatto in legno che conduce dall’ingresso del giardino alla casetta, il secondo con pietre di ardesia che abbiamo acquistato all’OBI porta ad attraversare la parte in ghiaia e ad andare nella zona delle sedute. Il terzo ed ultimo, formato da una serie di piastrelle da esterno, recuperate sempre all’OBI, conducono dall’ingresso del giardino all’area relax, quella dei divani in pallet.

La ricerca dei materiali non è stata semplice, il budget era ridotto e le varianti di materiali e colori non erano molte. Ci siamo quindi ritrovati a scegliere prodotti che insieme avrebbero dovuto creare un’idea di giardino e far risaltare l’ambiente. Speriamo di aver fatto centro!

Restyling di un giardino attraverso la progettazione di aree dedicate

I lavori stanno ancora andando avanti e speriamo di poter terminare il tutto nella giornata di venerdì. Ci dedicheremo ai lavori di rifinitura e festeggeremo tutti insieme il nostro nuovo giardino.

L’ospite della serata ovviamente sarà la mia piccola nana che sta iniziando a muovere i suoi primi passi :)

Se vuoi prendere spunto dalle immagini che ho raccolto durante lo sviluppo idee del progetto curiosa nella cartella ad hoc che ho creato su Pinterest, ti lascio il link. Se invece hai bisogno di aiuto per definire l’organizzazione del tuo personale spazio all’aperto, scrivimi! Sarò felicissima di aiutarti!

Ed infine non perderti le foto del risultato finale, seguimi sulla pagina Facebook e sul mio profilo di Instagram. Avrai modo di vedere in anteprima l’allestimento terminato :)