I colori attuali per la tua casa, quali sono e come usarli

I colori attuali per la tua casa nel 2018, vuoi sapere quali sono e come puoi usarli all’interno dei tuoi spazi? Scopriamolo insieme.

Le tendenze 2018 nel design d’interni

Prima di tutto voglio parlarti brevemente di quelle che sono le tendenze che vanno di moda quest’anno nell’ambito del design d’interni.

Lo stile rétro è tornato credo che ormai sia chiaro per tutti e ti dirò che abbiamo già avuto modo di gustarlo in questi anni grazie ad una sua piccola ripresa. I mercatini dell’antiquariato si sono affollati di gente alla ricerca di qualche pezzo da restaurare che potesse dare il giusto tocco di stile ai propri interni, inoltre molte attività hanno abbracciato questo stile scegliendo un’atmosfera del tutto vintage, a partire dai colori, dai rivestimenti, dalle finiture fino ad arrivare all’arredo.

Si tratta di una tendenza che vede la casa come un ambiente votato al passato attraverso una serie di accorgimenti chic e molto raffinati. Il rétro che va di moda è un rétro di gusto, è un rétro dosato e ambientato. Non troverete in giro le vecchie carte da parati della nonna ma delle fantasie curate nei minimi dettagli che hanno uno sguardo rivolto al passato, ma solo uno, perché il resto guarda assolutamente al futuro. Questo stile è assolutamente promotore della ricerca nei materiali, nuovi stimoli e nuove proposte si aprono al settore del design d’interni grazie allo studio dei materiali.

Ti dico la mia, quello che più amo di questo stile sono i colori, così nostalgici, così romantici, sono in grado di scatenare delle vere e proprie tempeste di emozioni. Amo il colore azzurro pallido di cui erano colorati i piani in formica dei tavoli che trovavi nelle cucine di una volta; il velluto color verdone del divano che oggi mi immagino ambientato in una stanza luminosa, con tessuti nei toni del grigio e del bianco, una tavolino in stile scandinavo con piano bianco e gambe in legno, piante, tante piante e delle bellissime illustrazioni appese a parete.

Inoltre amo il fatto di percepire l’arredamento  come pezzi di arredo singoli che posso far ruotare e spostare all’interno della mia stanza alla ricerca di una soluzione che risponda sempre di più alle mie nuove esigenze.

Ho selezionato per te tre colori, vediamoli insieme:

Il Rosa

.1.2

Il colore dell’anno 2016 era il Rosa Quarzo e ti posso dire che da allora non ha mai perso il suo fascino. È stato protagonista indiscusso della tecnica del colour blocking in tema di pittura murale insieme al verde e all’arancione, soggetto di molti disegni a base geometrica; lo abbiamo visto nel tessile, nei complementi, nelle pareti e in tanti altri allestimenti.

E’ stato un colore in grado di creare atmosfera, di farci sognare e ci ha aiutato a tirare fuori quel lato romantico che ognuno di noi ha nascosto dentro di sé. Ci ha fatto amare quella fragilità che tutti abbiamo e ci ha permesso di vivere in un mondo in cui tutto sembrava più bello, delicato e bello!

Anche per quest’anno sarai felice di sapere che la Sikkens ha decretato come colore dell’anno il rosa Heart Wood, e ti consiglio di andare sul loro sito e leggere il motivo per il quale hanno votato questo colore.  Sottoscrivo ogni singola parola, proprio io che credo nel valore della casa e la vedo come una sorta di rifugio nella quale ogni giorno possiamo vivere in completa armonia con tutto ciò che ci circonda.

Detto questo posso dirti che il rosa del 2018 è un colore che può facilmente andare a sostituire un colore classico di tipo neutro e lo puoi utilizzare per tinteggiare le pareti di casa vostra. Ti consiglio di utilizzarlo soprattutto per l’area dedicata alla tua postazione di lavoro in casa, se ce l’hai, per la cameretta di una piccola principessa o per decorare le pareti di un salotto.

Anche Pantone ha comunicato che nei colori tendenza del 2018 il rosa ha la sua importanza e ha indicato il Blooming Dahlia, il Mauve e il Pink Lavander, corri a vederli perché sono fantastici.

Il mio preferito? Il Blooming Dahlia a occhi chiusi e visto che il mio compagno ormai non ne può più dei miei colpi di testa in tema casa, ho deciso che utilizzerò questo colore all’interno della mia casa ufficio Spazio-14, dove lo stile vintage vince su tutto!

Il giallo

.1

Lime Punch, il giallo indicato da Pantone per il 2018, si tratta di un verde limone molto vivace e acceso che porta al suo interno un ricordo del colore che andava di moda lo scorso anno, il verde Greenery.

Negli anni passati abbiamo visto susseguirsi una serie di gialli molto tenui, delicati, invece  quest’anno Pantone osa e consiglia un colore audace che rispecchia perfettamente la filosofia green che in questi anni il mondo dell’arredo abbraccia. Il recupero di mobili, il fai da te, i rivestimenti naturali, sono tutti elementi che vogliono giocare un ruolo importante nel design del futuro e vogliono regalare un atmosfera di pura energia alle nostre case.

Il giallo in generale nel 2018 è utilizzato per lo più all’interno di stanze molto luminose, che godono di molta luce naturale. Lo si può vedere molto in cucina e ti consiglio di utilizzarlo anche per accessori come sedie, rivestimenti in tessuto e dettagli di mobili.

Puoi usarlo per la decorazione delle pareti in cucina, di una angolo green all’interno della tua casa o per i mobili della cameretta dei tuoi piccoli.

Il colore dell’anno, l’Ultra Violet

.1

Stavi aspettando che iniziassi a parlare del colore dell’anno vero? Ebbene vediamolo nel dettaglio, si tratta del colore Ultra Violet che Pantone ha decretato quest’anno come vincitore assoluto.

È un colore molto forte, deciso, adatto a chi non ha paura di osare, è un colore che in qualche modo si aggancia perfettamente allo stile retrò che va di moda oggi e ha un non so che di mistico.

Un colore assolutamente originale che credo col tempo possa stufare. Sono convinta che alcuni colori che incontriamo durante il nostro percorso di definizione degli spazi possano facilmente accompagnarci negli anni, per più anni. Credo invece ci siano determinati colori che vivono il loro momento, ma che bisogna fare attenzione nell’utilizzarli, vanno dosati con cura proprio perché col passare degli anni potrebbero stufarci o potrebbero non essere più nelle nostre corde.

Per quanto riguarda l’Ultra Violet il mio consiglio è quello di utilizzarlo maggiormente nei complementi e negli accessori più che sulle pareti. Lo vedo molto bene come scelta per qualche sedia imbottita, nei tessili in generale all’interno della casa (tende, cuscini, completo letto). Lo vedo molto bene anche come nuances ,unita ad altre, di un motivo floreale utilizzato per una carta da parati molto chic da applicare in una parete all’ingresso.

Oggi ti ho parlato di 3 colori protagonisti dell’arredamento, ma ce ne sono altri di cui potrei parlarti. Che ne dici, facciamo la prossima  volta? Se hai pazienza di aspettare tra qualche settimana parliamo di verde, arancione e blu.

 

0 commenti

Dimmi la tua

Mi fa sempre tanto piacere leggere i vostri commenti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *